I casi Mauro e Mineo: sostituzioni legittime e conformi a Costituzione