«I giorni delle catacombe». La poesia dei piccoli editori