Interpretando la frontiera come nuovo margine della globalizzazione in atto, ci si accorge che anche la Città subisce profondi cambiamenti e la sua architettura diventa architettura del limite. I processi di ridefinizione dello spazio, infatti, non riguardano esclusivamente la sfera politica ma, innestandosi in quella sociale e economica interessano fortemente la sfera del progetto. Allacciandosi alle strutture formali della contemporaneità, la globalizzazione rende sempre più necessaria una ridefinizione dei concetti legati all'architettura: l’idea di separazione, di confine, per esempio, diventa occasione di contatto e di frontiera che stimola verso nuove soluzioni, pur sempre legate agli archetipi della sfera architettonica. Rivalutando uno dei rapporti costitutivi della disciplina - interno_esterno - la ricerca mostra come i due poli costitutivi di questa polarità e il loro limes storico subiscano un processo di ri-definizione della propria identità e della sua stessa struttura, traslando il proprio significato verso un paradigma architettonico, orientato a una maggiore inclusività.

Città e architettura del limite. La frontiera come nuovo margine di globalizzazione

ODDO, MAURIZIO
2014

Abstract

Interpretando la frontiera come nuovo margine della globalizzazione in atto, ci si accorge che anche la Città subisce profondi cambiamenti e la sua architettura diventa architettura del limite. I processi di ridefinizione dello spazio, infatti, non riguardano esclusivamente la sfera politica ma, innestandosi in quella sociale e economica interessano fortemente la sfera del progetto. Allacciandosi alle strutture formali della contemporaneità, la globalizzazione rende sempre più necessaria una ridefinizione dei concetti legati all'architettura: l’idea di separazione, di confine, per esempio, diventa occasione di contatto e di frontiera che stimola verso nuove soluzioni, pur sempre legate agli archetipi della sfera architettonica. Rivalutando uno dei rapporti costitutivi della disciplina - interno_esterno - la ricerca mostra come i due poli costitutivi di questa polarità e il loro limes storico subiscano un processo di ri-definizione della propria identità e della sua stessa struttura, traslando il proprio significato verso un paradigma architettonico, orientato a una maggiore inclusività.
978-88-548-7001-7
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11387/119137
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact