Sporcarsi le mani con l'intercultura: diaspore, nazionalismo e violenza