Platone mostrava le sue preoccupazioni per gli effetti che la cultura di massa avrebbe potuto avere sull’educazione dei minori. Infatti, nelle sue dissertazioni sull’educazione dei fanciulli, destinati a diventare i capi della sua ideale Repubblica, egli considerava che la cultura di massa dell’epoca avrebbe danneggiato la mente dei giovani. La preoccupazione, lecita, di Platone ci invita a riflettere anche oggi sull’esigenza di proteggere e tutelare i minori dai cattivi messaggi veicolati dalla cultura di massa. Oggi, lo sviluppo e la diffusione delle tecnologie comunicative hanno implicazioni di tale portata sul piano della vita quotidiana, da motivare nuove domande sugli effetti che i media hanno sugli individui in generale e sui minori in particolare.

Analisi degli effetti dei mass media sui minori

Malizia, Nicola
2016

Abstract

Platone mostrava le sue preoccupazioni per gli effetti che la cultura di massa avrebbe potuto avere sull’educazione dei minori. Infatti, nelle sue dissertazioni sull’educazione dei fanciulli, destinati a diventare i capi della sua ideale Repubblica, egli considerava che la cultura di massa dell’epoca avrebbe danneggiato la mente dei giovani. La preoccupazione, lecita, di Platone ci invita a riflettere anche oggi sull’esigenza di proteggere e tutelare i minori dai cattivi messaggi veicolati dalla cultura di massa. Oggi, lo sviluppo e la diffusione delle tecnologie comunicative hanno implicazioni di tale portata sul piano della vita quotidiana, da motivare nuove domande sugli effetti che i media hanno sugli individui in generale e sui minori in particolare.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11387/122258
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact