1. Il confronto con la contravvenzione di omessa bonifica ex 257 TUA: il “ripristino” si affianca alla bonifica - 2. (segue)…i soggetti attivi del nuovo delitto: la questione del funzionario pubblico - 3. (segue)…la questione del proprietario, o del gestore/utilizzatore del sito, non autori della contaminazione - 4. (segue)…la problematica degli enti, il trasferimento degli obblighi di bonifica/ripristino, l’insolvibilità dell’obbligato e le possibili responsabilità del curatore fallimentare - 5. Questioni di natura processuale; in particolare, le relazioni tra giurisdizione amministrativa e penale - 6. Il rapporto del delitto di omessa bonifica-ripristino con gli altri reati ambientali

Il delitto di omessa bonifica-ripristino (art. 452 terdecies c.p.): una norma di chiusura, che rafforza e completa il sistema di tutela dell’ambiente

di landro
2017

Abstract

1. Il confronto con la contravvenzione di omessa bonifica ex 257 TUA: il “ripristino” si affianca alla bonifica - 2. (segue)…i soggetti attivi del nuovo delitto: la questione del funzionario pubblico - 3. (segue)…la questione del proprietario, o del gestore/utilizzatore del sito, non autori della contaminazione - 4. (segue)…la problematica degli enti, il trasferimento degli obblighi di bonifica/ripristino, l’insolvibilità dell’obbligato e le possibili responsabilità del curatore fallimentare - 5. Questioni di natura processuale; in particolare, le relazioni tra giurisdizione amministrativa e penale - 6. Il rapporto del delitto di omessa bonifica-ripristino con gli altri reati ambientali
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11387/129338
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact