L'A. mette in relazione il ruolo svolto da Evandro Campello presso l'Accademia degli Ottusi di Spoleto e quello svolto da Federico Cesi, fondatore dell'Accademia dei Lincei a Roma, analizzando la produzione letterario-esegetica dello spoletino

Evandro Campello, accademico Ottuso, davanti al vescovo Barberini, ape-re

Rodney John Lokaj
2017

Abstract

L'A. mette in relazione il ruolo svolto da Evandro Campello presso l'Accademia degli Ottusi di Spoleto e quello svolto da Federico Cesi, fondatore dell'Accademia dei Lincei a Roma, analizzando la produzione letterario-esegetica dello spoletino
978-88-95331-48-5
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11387/134805
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact