L'A. corregge il testo ope emendationis alla luce del modus scribendi di Domizio Falcone. Contestualmente l'articolo analizza il carmen di Domizio Falcone De pictura quale caso di ekfrasis - omaggio a Mantegna su un dipinto, oggi perduto, sulla corsa fra Atalanta e Ippomene. Così si avvalora l'ipotesi che Falcone, abbandonato da Baldassarre Castiglione, fosse entrato a pieno titolo nella corte gonzaghesca nella cerchia intima di Isabella d'Este

Falco Mantuanus de pictura

Rodney John Lokaj
2014-01-01

Abstract

L'A. corregge il testo ope emendationis alla luce del modus scribendi di Domizio Falcone. Contestualmente l'articolo analizza il carmen di Domizio Falcone De pictura quale caso di ekfrasis - omaggio a Mantegna su un dipinto, oggi perduto, sulla corsa fra Atalanta e Ippomene. Così si avvalora l'ipotesi che Falcone, abbandonato da Baldassarre Castiglione, fosse entrato a pieno titolo nella corte gonzaghesca nella cerchia intima di Isabella d'Este
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11387/135025
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact