Il contributo approfondisce il concetto di “vulnerabilità”, tra dignità umana e principio di eguaglianza, mediante l'analisi degli strumenti di tutela “effettiva” dei diritti fondamentali in ragione della (ed oltre la) condizione di diseguaglianza e di vulnerabilità. I particolare l'Autore si sofferma sulla valorizzazione della “autonomia individuale” quale contrappeso (o soluzione?) alle condizioni di vulnerabilità, riportando alcuni esempi occorsi nella XVII legislatura italiana.

Un fil rouge: la “vulnerabilità” quale nuovo (o innovativo) paradigma per una tutela effettiva dei diritti fondamentali.

R Di Maria
2020

Abstract

Il contributo approfondisce il concetto di “vulnerabilità”, tra dignità umana e principio di eguaglianza, mediante l'analisi degli strumenti di tutela “effettiva” dei diritti fondamentali in ragione della (ed oltre la) condizione di diseguaglianza e di vulnerabilità. I particolare l'Autore si sofferma sulla valorizzazione della “autonomia individuale” quale contrappeso (o soluzione?) alle condizioni di vulnerabilità, riportando alcuni esempi occorsi nella XVII legislatura italiana.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11387/139061
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact