Piante e giardini. Un tema molto vasto che, pur rischiando il paradosso, merita la giusta attenzione per potere scoprire e mettere a punto alcuni aspetti spesso ragionevolmente trascurati. Attraverso l'opera, tra gli altri, di Pietro Porcinai e Russell Page, viene scandagliato il rapporto tra il progetto di architettura e l'uso delle piante.

Comporre natura. L'artificiale ordine delle cose

ODDO, MAURIZIO
2012

Abstract

Piante e giardini. Un tema molto vasto che, pur rischiando il paradosso, merita la giusta attenzione per potere scoprire e mettere a punto alcuni aspetti spesso ragionevolmente trascurati. Attraverso l'opera, tra gli altri, di Pietro Porcinai e Russell Page, viene scandagliato il rapporto tra il progetto di architettura e l'uso delle piante.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11387/16926
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact