Ars: più gruppi parlamentari, ma meno poltrone e benefit