Tra i crimina contro l’amministrazione della giustizia la praevaricatio è quello meno noto. L’esame delle più antiche fonti epigrafiche ha mostrato che essa può considerarsi come “la figlia necessaria” di un sistema accusatorio che si fonda sulla legittimazione diffusa, rappresentandone il suo pendant di garanzia e di corretto funzionamento. Dalle stesse, come pure dalle fonti letterarie e giuridiche, è emerso che, almeno per l’età repubblicana, la praevaricatio non dà luogo ad un iudicium publicum e che per essa non era prevista alcuna specifica pena.

La praevaricatio e la sua repressione dinanzi alle quaestiones perpetuae

CRISTALDI, SALVATORE ANTONIO
2010

Abstract

Tra i crimina contro l’amministrazione della giustizia la praevaricatio è quello meno noto. L’esame delle più antiche fonti epigrafiche ha mostrato che essa può considerarsi come “la figlia necessaria” di un sistema accusatorio che si fonda sulla legittimazione diffusa, rappresentandone il suo pendant di garanzia e di corretto funzionamento. Dalle stesse, come pure dalle fonti letterarie e giuridiche, è emerso che, almeno per l’età repubblicana, la praevaricatio non dà luogo ad un iudicium publicum e che per essa non era prevista alcuna specifica pena.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11387/6318
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact