L’erotismo nella filmografia fascista e il riflesso speculare in Ettore Fieramosca