Lo Statuto del Pd non sacrifica le minoranze