La Costituzione come “luogo” della politica