Il plurilinguismo è davvero il segno distintivo della cultura europea? Come si è trasformato il ruolo delle discipline linguistiche all'interno della formazione universitaria? E che rapporto può esistere tra formazione linguistica – umanistica, letteraria – e mercato del lavoro in un momento in cui la tecnocrazia culturale rinuncia spesso alla complessità dei saperi? Dalla traduzione all'editoria, dall'interpretariato al mondo imprenditoriale passando per le politiche di integrazione linguistica nell'area del Mediterraneo, questo volume riflette sul legame eclettico, mutevole e plurale che intercorre fra conoscenza e competenza, lingue e identità, didattica e globalizzazione.

Les liaisons plurilingues

TROVATO, LOREDANA
2014

Abstract

Il plurilinguismo è davvero il segno distintivo della cultura europea? Come si è trasformato il ruolo delle discipline linguistiche all'interno della formazione universitaria? E che rapporto può esistere tra formazione linguistica – umanistica, letteraria – e mercato del lavoro in un momento in cui la tecnocrazia culturale rinuncia spesso alla complessità dei saperi? Dalla traduzione all'editoria, dall'interpretariato al mondo imprenditoriale passando per le politiche di integrazione linguistica nell'area del Mediterraneo, questo volume riflette sul legame eclettico, mutevole e plurale che intercorre fra conoscenza e competenza, lingue e identità, didattica e globalizzazione.
9788870006483
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11387/95927
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact