Il saggio descrive le modalità di accreditamento dei lobbisti presso le Istituzione dell'U.E. (i.e. Commissione e Parlamento) ed, in base a tali processi, propone una riflessione sul valore del lobbying - quale ulteriore e complementare canale di rappresentanza politica (cfr. non elettiva) - all'interno dei moderni sistemi di democrazia pluralista; da ciò deducendo, altresì, una alternativa lettura - rispetto alla tradizionale dicotomia - del binomio interesse pubblico-interessi particolari.

Rappresentanza politica vs. rappresentanza degli interessi: brevi considerazioni sul sistema di lobbying nell’Unione europea

DI MARIA, Roberto
2015

Abstract

Il saggio descrive le modalità di accreditamento dei lobbisti presso le Istituzione dell'U.E. (i.e. Commissione e Parlamento) ed, in base a tali processi, propone una riflessione sul valore del lobbying - quale ulteriore e complementare canale di rappresentanza politica (cfr. non elettiva) - all'interno dei moderni sistemi di democrazia pluralista; da ciò deducendo, altresì, una alternativa lettura - rispetto alla tradizionale dicotomia - del binomio interesse pubblico-interessi particolari.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11387/110698
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact