Sulle presunte ‘iscrizioni’ in Lineare A e B da Itaca