Il pensiero inedito dell'educazione tra differenza e marginalità