L'articolo analizza il romanzo "Time's Arrow or The Nature of the Offence" (1991) dello scrittore inglese contemporaneo Martin Amis, investigando le strategie formali utilizzate dall'autore per rendere narrativamente la tragica esperienza dell'olocausto.

“The World Will Make Sense": "Time’s Arrow" di Martin Amis e l’inversione temporale come metafora della logica rovesciata dell’olocausto

ANTOSA, SILVIA
2004

Abstract

L'articolo analizza il romanzo "Time's Arrow or The Nature of the Offence" (1991) dello scrittore inglese contemporaneo Martin Amis, investigando le strategie formali utilizzate dall'autore per rendere narrativamente la tragica esperienza dell'olocausto.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11387/112166
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact