Il Castello di Lombardia è un luogo naturalmente fortificato sito nella parte più elevata della città di Enna. È un bene complesso, dalla lunga storia costruttiva ancora non pienamente interpretata. Limitatamente accessibile e slegato dal contesto in cui è inserito, il monumento versa oggi in un precario stato di conservazione anche a causa della mancanza di un coerente programma di rifunzionalizzazione. Lo studio, avviato tramite un’approfondita indagine archivistica e bibliografica, ha visto nell’esecuzione di un rilievo completo ed accurato una sperimentazione finalizzata al riconoscimento e alla comprensione del costruito quale elemento essenziale per ogni azione successiva. Esso ha permesso, al contempo, di riflettere sul ruolo del disegno nel progetto di restauro, anche alla luce delle opportunità offerte dall’innovazione tecnologica. The Lombardy Castle is a naturally fortified site located in the highest part of the city of Enna. It is a complex good characterized by a long constructive history still not fully interpreted. Not very easily attainable and detached from its urban context, the monument stands today in a precarious state of conservation also because lacking of a coherent program for new functions. The study, founded on a thorough archival and bibliographical investigation, has seen in the execution of a complete and accurate survey, an experimentation aimed at the recognition and understanding of the built environment as an essential requisite for any subsequent action. At the same time, it has allowed to reflect on the role of drawing in the restoration project, also in the light of the opportunities offered by technological innovation.

Sul ruolo del disegno nel progetto di conservazione: il caso studio del castello di Lombardia ad Enna

LIUZZO, MARIANGELA;VERSACI, ANTONELLA
2015

Abstract

Il Castello di Lombardia è un luogo naturalmente fortificato sito nella parte più elevata della città di Enna. È un bene complesso, dalla lunga storia costruttiva ancora non pienamente interpretata. Limitatamente accessibile e slegato dal contesto in cui è inserito, il monumento versa oggi in un precario stato di conservazione anche a causa della mancanza di un coerente programma di rifunzionalizzazione. Lo studio, avviato tramite un’approfondita indagine archivistica e bibliografica, ha visto nell’esecuzione di un rilievo completo ed accurato una sperimentazione finalizzata al riconoscimento e alla comprensione del costruito quale elemento essenziale per ogni azione successiva. Esso ha permesso, al contempo, di riflettere sul ruolo del disegno nel progetto di restauro, anche alla luce delle opportunità offerte dall’innovazione tecnologica. The Lombardy Castle is a naturally fortified site located in the highest part of the city of Enna. It is a complex good characterized by a long constructive history still not fully interpreted. Not very easily attainable and detached from its urban context, the monument stands today in a precarious state of conservation also because lacking of a coherent program for new functions. The study, founded on a thorough archival and bibliographical investigation, has seen in the execution of a complete and accurate survey, an experimentation aimed at the recognition and understanding of the built environment as an essential requisite for any subsequent action. At the same time, it has allowed to reflect on the role of drawing in the restoration project, also in the light of the opportunities offered by technological innovation.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11387/112793
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 1
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact