Lo scopo di questo studio è valutare la personalità dei sex offender e dei loro stili di pensiero per la prevenzione del reato stesso e della sua recidiva. Metodo: I partecipanti alla ricerca sono dodici detenuti presso la Casa Circondariale di Pesaro (PU) per reati a sfondo sessuale perpetrati verso bambini e/o donne. Gli strumenti usati sono: una griglia per la raccolta dell’anamnesi e delle informazioni riguardo al crimine, la PCL-R, il VRAQ e il HSAQ, due questionari sulle distorsioni cognitive in validazione in Italia. Risultati e conclusioni: L’analisi dei dati non ha evidenziato forti correlazioni. Vengono descritte e discusse le relazioni emerse nonostante l’esiguità del campione. Si conferma una difficoltà nel tracciare un profilo di personalità del sex offender e vengono messe in luce nuove prospettive di ricerca.

Tratti psicopatici e distorsioni cognitive nei sex offender: una ricerca sul campo

PETRUCCELLI, IRENE;
2015

Abstract

Lo scopo di questo studio è valutare la personalità dei sex offender e dei loro stili di pensiero per la prevenzione del reato stesso e della sua recidiva. Metodo: I partecipanti alla ricerca sono dodici detenuti presso la Casa Circondariale di Pesaro (PU) per reati a sfondo sessuale perpetrati verso bambini e/o donne. Gli strumenti usati sono: una griglia per la raccolta dell’anamnesi e delle informazioni riguardo al crimine, la PCL-R, il VRAQ e il HSAQ, due questionari sulle distorsioni cognitive in validazione in Italia. Risultati e conclusioni: L’analisi dei dati non ha evidenziato forti correlazioni. Vengono descritte e discusse le relazioni emerse nonostante l’esiguità del campione. Si conferma una difficoltà nel tracciare un profilo di personalità del sex offender e vengono messe in luce nuove prospettive di ricerca.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11387/116283
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact