Epigrafia punica: alcuni aggiornamenti