L'Autore affronta i due temi cardine della sentenza n. 173/2016 dalla Corte costituzionale italiana, ossia quello portato dall'art. 1, comma 486, della L. n. 147/2013 che riguarda la legittimità del "contributo di solidarietà" e quello di cui all'art. 1, comma 483, della stessa L. 147/2013 che riguarda, invece, la legittimità del blocco della perequazione automatica dei trattamenti pensionistici. Per l'Autore si percepisce l'obiettivo dei giudici di mantenere e, anzi, valorizzare l'assai fruttuosa collaborazione tra poteri ed organi dello Stato per il raggiungimento (anche) di un ragionevole bilanciamento tra i diritti di prestazione sociale e l'ineludibile equilibrio economico-finanziario. Infatti, la durata ormai assai prolungata della crisi economica che ha colpito non solo l'Italia ma tutto il "sistema Europa" ha messo a dura prova la tenuta dell'economia degli Stati.

Le "pensioni d'oro" quale paradigma del difficile bilanciamento tra diritti di prestazione sociale ed equilibrio economico-finanziario

PEDULLA', LUCA
2016

Abstract

L'Autore affronta i due temi cardine della sentenza n. 173/2016 dalla Corte costituzionale italiana, ossia quello portato dall'art. 1, comma 486, della L. n. 147/2013 che riguarda la legittimità del "contributo di solidarietà" e quello di cui all'art. 1, comma 483, della stessa L. 147/2013 che riguarda, invece, la legittimità del blocco della perequazione automatica dei trattamenti pensionistici. Per l'Autore si percepisce l'obiettivo dei giudici di mantenere e, anzi, valorizzare l'assai fruttuosa collaborazione tra poteri ed organi dello Stato per il raggiungimento (anche) di un ragionevole bilanciamento tra i diritti di prestazione sociale e l'ineludibile equilibrio economico-finanziario. Infatti, la durata ormai assai prolungata della crisi economica che ha colpito non solo l'Italia ma tutto il "sistema Europa" ha messo a dura prova la tenuta dell'economia degli Stati.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11387/120820
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact