Il contributo analizza il bilanciamento fra tutela dei diritti fondamentali e salvaguardia dell'equilibrio di bilancio, sulla scorta della sentenza 275 del 2016 della Corte costituzionale, avente ad oggetto il servizio di trasporto (pubblico) scolastico a favore dei soggetti affetti da disabilità. In particolare, gli Autori ipotizzano la deduzione dell'istituto della "programmazione" quale strumento destinato ad assicurare il suddetto bilanciamento nonché, contemporaneamente, ad implementare il principio di trasparenza della attività della Pubblica Amministrazione e quello di "responsiveness" fra istanze sociali e determinazioni del decisore pubblico-politico.

La tutela dei diritti fondamentali ed il “totem” della programmazione: il bilanciamento (possibile) fra equilibrio economico-finanziario e prestazioni sociali (brevi riflessioni a margine di Corte cost., sent. 275/2016)

DI MARIA, ROBERTO;
2017

Abstract

Il contributo analizza il bilanciamento fra tutela dei diritti fondamentali e salvaguardia dell'equilibrio di bilancio, sulla scorta della sentenza 275 del 2016 della Corte costituzionale, avente ad oggetto il servizio di trasporto (pubblico) scolastico a favore dei soggetti affetti da disabilità. In particolare, gli Autori ipotizzano la deduzione dell'istituto della "programmazione" quale strumento destinato ad assicurare il suddetto bilanciamento nonché, contemporaneamente, ad implementare il principio di trasparenza della attività della Pubblica Amministrazione e quello di "responsiveness" fra istanze sociali e determinazioni del decisore pubblico-politico.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11387/123280
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact