Nella recensione si analizza il volume di Silvia PaÏn, Manuel de gestion du mobilier archéologique. Méthodologie et pratiques (Paris 2015), che affronta il tema complesso del rapporto tra scavi archeologici, conservazione, gestione e fruizione dei reperti archeologici. La disamina del contenuto e della struttura dell’opera, che si rivolge soprattutto a un pubblico esperto francese, è occasione per proporre alcuni spunti di riflessione metodologica e di confronto con la situazione italiana.

(Recensione a) Silvia PaÏn, Manuel de gestion du mobilier archéologique. Méthodologie et pratiques, Paris, Éditions de la Maison des sciences de l’homme, 2015 (Documents d’Archéologie Française, 109), 233 pp., 114 ill.

SERENI, ANNA
2015

Abstract

Nella recensione si analizza il volume di Silvia PaÏn, Manuel de gestion du mobilier archéologique. Méthodologie et pratiques (Paris 2015), che affronta il tema complesso del rapporto tra scavi archeologici, conservazione, gestione e fruizione dei reperti archeologici. La disamina del contenuto e della struttura dell’opera, che si rivolge soprattutto a un pubblico esperto francese, è occasione per proporre alcuni spunti di riflessione metodologica e di confronto con la situazione italiana.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11387/123631
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact