A cento anni dalla nascita di Cassola l'articolo ripercorre la carriera e gli snodi cruciali del dibattito critico attorno alla produzione di uno degli scrittori più osteggiati del Novecento, mettendone in evidenza le peculiarità di uno stile geologico, scarnificato, che fa leva sul non-detto, sulle allusioni, sui silenzi.

Carlo Cassola e "l'assenza di residui". Le ragioni di uno scrittore "geologico"

Ferlita Salvatore
2017

Abstract

A cento anni dalla nascita di Cassola l'articolo ripercorre la carriera e gli snodi cruciali del dibattito critico attorno alla produzione di uno degli scrittori più osteggiati del Novecento, mettendone in evidenza le peculiarità di uno stile geologico, scarnificato, che fa leva sul non-detto, sulle allusioni, sui silenzi.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11387/128589
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact