Il contributo analizza la rilevanza della clausola penale contenuta nello statuto del Gruppo parlamentare del "Movimento 5 Stelle" rispetto alla formulazione dell'art. 67 Cost. e, quindi, della eventuale interferenza della predetta clausola con il libero esercizio del mandato parlamentare.

Una “clausola vessatoria” in bilico fra la democrazia rappresentativa e la tutela giurisdizionale dei diritti

R. Di Maria
2018

Abstract

Il contributo analizza la rilevanza della clausola penale contenuta nello statuto del Gruppo parlamentare del "Movimento 5 Stelle" rispetto alla formulazione dell'art. 67 Cost. e, quindi, della eventuale interferenza della predetta clausola con il libero esercizio del mandato parlamentare.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11387/131520
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact