Sempre più e da più parti, emerge la necessità di acquisire una visione olistica dell’intero processo educativo, partendo dalla consapevolezza che occuparsi di educazione significa occuparsi della persona umana, di progettualità specifiche, individuali e collettive delle quali proprio il processo educativo deve farsi garante di valorizzazione. In special modo, l’argomento del presente lavoro si impone oggi più che mai come crocevia di incontri e dialoghi interdisciplinari; ne sono una tangibile testimonianza le neuroscienze verso cui sia la pedagogia che la didattica muovono per una più completa lettura e introspezione dei meccanismi che sottendono qualsivoglia processo cognitivo e comportamentale, specie in campo emotivo ed emozionale. Da qui la necessità di cogliere ed evidenziare nessi e peculiarità pedagogiche nel campo della educazione alla corporeità e della corporeità, intesa come centro attorno cui ruota per buona parte, la vita dell’uomo e la sua stessa esistenza in chiave assiologica. L’importanza della corporeità nei processi di crescita e di sviluppo della persona, in una dimensione olistica, mette d’accordo studiosi provenienti da aree disciplinari anche molto diverse e ambiti epistemologici differenti. Dall’area biomedica a quella puramente umanistica e pedagogica vi è una unisona consapevolezza della necessità che uno sviluppo sano ed armonico non può che essere frutto di una attenzione alla persona nella sua complessità, proprio a partire dal suo corpo, attenzione intesa come processo finalizzato alla formazione della propria corporeità. Parliamo dunque di educazione integrata, che diventa sinonimo di sviluppo personale e culturale per la formazione umana personale e collettiva. L’individuo attraverso la corporeità ha la possibilità di esprimere il proprio modo peculiare di sentire, di percepire le cose e di manifestarlo attraverso l’azione, di essere. Quindi la corporeità conferisce significato non solo alla vita interiore ma sono ciò che permettono di Essere nel mondo in maniera singolare e autentica. Il corpo e le sue espressioni sono parte della vita dell’uomo e della sua organizzazione sociale e culturale; il movimento costituisce una delle componenti fondamentali per un’educazione integrale della persona: è proprio mediante il movimento che si acquisisce il “potere” di esplorare l’ambiente e si costruiscono esperienze comunicazionali con le quali esprimere emozioni, idee, pensieri.

Dal corpo che ho al corpo che sono. Un percorso integrato per la promozione della persona

Lo Piccolo, Alessandra
2017

Abstract

Sempre più e da più parti, emerge la necessità di acquisire una visione olistica dell’intero processo educativo, partendo dalla consapevolezza che occuparsi di educazione significa occuparsi della persona umana, di progettualità specifiche, individuali e collettive delle quali proprio il processo educativo deve farsi garante di valorizzazione. In special modo, l’argomento del presente lavoro si impone oggi più che mai come crocevia di incontri e dialoghi interdisciplinari; ne sono una tangibile testimonianza le neuroscienze verso cui sia la pedagogia che la didattica muovono per una più completa lettura e introspezione dei meccanismi che sottendono qualsivoglia processo cognitivo e comportamentale, specie in campo emotivo ed emozionale. Da qui la necessità di cogliere ed evidenziare nessi e peculiarità pedagogiche nel campo della educazione alla corporeità e della corporeità, intesa come centro attorno cui ruota per buona parte, la vita dell’uomo e la sua stessa esistenza in chiave assiologica. L’importanza della corporeità nei processi di crescita e di sviluppo della persona, in una dimensione olistica, mette d’accordo studiosi provenienti da aree disciplinari anche molto diverse e ambiti epistemologici differenti. Dall’area biomedica a quella puramente umanistica e pedagogica vi è una unisona consapevolezza della necessità che uno sviluppo sano ed armonico non può che essere frutto di una attenzione alla persona nella sua complessità, proprio a partire dal suo corpo, attenzione intesa come processo finalizzato alla formazione della propria corporeità. Parliamo dunque di educazione integrata, che diventa sinonimo di sviluppo personale e culturale per la formazione umana personale e collettiva. L’individuo attraverso la corporeità ha la possibilità di esprimere il proprio modo peculiare di sentire, di percepire le cose e di manifestarlo attraverso l’azione, di essere. Quindi la corporeità conferisce significato non solo alla vita interiore ma sono ciò che permettono di Essere nel mondo in maniera singolare e autentica. Il corpo e le sue espressioni sono parte della vita dell’uomo e della sua organizzazione sociale e culturale; il movimento costituisce una delle componenti fondamentali per un’educazione integrale della persona: è proprio mediante il movimento che si acquisisce il “potere” di esplorare l’ambiente e si costruiscono esperienze comunicazionali con le quali esprimere emozioni, idee, pensieri.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11387/134370
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact