È sempre attuale il dibattito sulla necessità di riformare, in generale, la giustizia italiana. Spesso, il tentativo è rivolto alla riforma della giustizia amministrativa con l’obiettivo di traghettarla all’interno di una “unica” giurisdizione. Allo stesso modo, ad ogni inizio legislatura, ritorna il tema del riordino della giustizia tributaria e la proposta di creare la “quarta” giurisdizione. Con il presente lavoro, tuttavia, non si vuole certamente approfondire il tema “politico” delle riforme, volendosi piuttosto analizzare quale sia, in concreto, il livello di tutele che, nel suo complesso, tali riforme intendono perseguire per verificare se, con l’attuale sistema processuale, sia possibile rinvenire elementi di unicità e coordinamento tra il processo amministrativo e quello tributario. In altri termini, se si dimostra che tanto il rito amministrativo quanto quello tributario abbiano, oggi, un adeguato livello di tutele, perché non pensare ad una unica giurisdizione che abbia come unico e comune denominatore il controllo del potere pubblico?

Il giudice del potere pubblico ed il percorso riformatore

giacomo gargano
2019

Abstract

È sempre attuale il dibattito sulla necessità di riformare, in generale, la giustizia italiana. Spesso, il tentativo è rivolto alla riforma della giustizia amministrativa con l’obiettivo di traghettarla all’interno di una “unica” giurisdizione. Allo stesso modo, ad ogni inizio legislatura, ritorna il tema del riordino della giustizia tributaria e la proposta di creare la “quarta” giurisdizione. Con il presente lavoro, tuttavia, non si vuole certamente approfondire il tema “politico” delle riforme, volendosi piuttosto analizzare quale sia, in concreto, il livello di tutele che, nel suo complesso, tali riforme intendono perseguire per verificare se, con l’attuale sistema processuale, sia possibile rinvenire elementi di unicità e coordinamento tra il processo amministrativo e quello tributario. In altri termini, se si dimostra che tanto il rito amministrativo quanto quello tributario abbiano, oggi, un adeguato livello di tutele, perché non pensare ad una unica giurisdizione che abbia come unico e comune denominatore il controllo del potere pubblico?
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11387/136250
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact