Il testo riflette sul tema della "creazione" di un immaginario urbano e architettonico in un progetto di nuova città di fondazione (In Egitto), là dove il ruolo del linguaggio architettonico è quello di fornire un ancoraggio, un radicamento alle tradizioni meno visibili e note di una cultura profonda e antica come quella egiziana, e di dialogo innovativo e contemporaneo fra paesaggio, forma e materia.

Opacità Percettiva

gianluca Peluffo
2018

Abstract

Il testo riflette sul tema della "creazione" di un immaginario urbano e architettonico in un progetto di nuova città di fondazione (In Egitto), là dove il ruolo del linguaggio architettonico è quello di fornire un ancoraggio, un radicamento alle tradizioni meno visibili e note di una cultura profonda e antica come quella egiziana, e di dialogo innovativo e contemporaneo fra paesaggio, forma e materia.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11387/144974
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact