Il testo si configura come descrizione tecnica e teorica del Progetto per la Nuova Sede dell'ISTAT a Roma, aggiudicatosi il secondo posto nel Concorso Internazionale di Progettazione bandito dall'Ente in oggetto. Nell'articolo si evidenziano le posizione prima etiche (contenimento della volumetria grazie a criterio distributivi efficienti, e relativo contenimento dei costi e dell'utilizzo del suolo pubblico) e poi di linguaggio architettonico, specificamente rispetto al rapporto tra luce e lavoro, materia e contesto.

Edificio Generoso

Gianluca Peluffo
2018

Abstract

Il testo si configura come descrizione tecnica e teorica del Progetto per la Nuova Sede dell'ISTAT a Roma, aggiudicatosi il secondo posto nel Concorso Internazionale di Progettazione bandito dall'Ente in oggetto. Nell'articolo si evidenziano le posizione prima etiche (contenimento della volumetria grazie a criterio distributivi efficienti, e relativo contenimento dei costi e dell'utilizzo del suolo pubblico) e poi di linguaggio architettonico, specificamente rispetto al rapporto tra luce e lavoro, materia e contesto.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11387/144977
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact