Permanenze storiche e mutazioni contemporanee. L'insostenibilità del progetto del nuovo