Il ms. 675 della Bibliothèque d’étude et de conservation di Besançon è una testimonianza emblematica della cultura storiografica della Sicilia della metà del Quattrocento, in quanto si configura come una collezione di testi di diversa datazione, raccolti per costituire una storia completa della monarchia siciliana. È appartenuto ad una famiglia eminente, quella degli Speciale, proveniente dal ceto burocratico-amministrativo, cioè da quell’élite urbana che svolgeva i suoi incarichi e costruiva le sue fortune tra città e Corte, e che aveva nel potere monarchico l’interlocutore e il punto di riferimento costante. Per questa ragione il codice è al contempo testimone significativo e strumento di trasmissione di una memoria familiare, che finisce con l’identificarsi con la storia della monarchia. The ms. 675 of the Bibliothèque d’étude et de conservation of Besançon is an emblematic testimony of the historiographic culture of the mid-fifteenth century in Sicily, because it appears as a collection of texts of different dating, united to constitute a complete history of the Sicilian monarchy. It belonged to the aristocratic family of Speciale, coming from the bureaucratic-administrative class, which is the urban elite that carried out his duties and built its fortunes between the cities and the Court, and that had his interlocutor and his constant reference point in the monarchical power. For this reason, the manuscript is also testimony and significant instrument for the transmission of a family memory, which identifies itself with the history of the monarchy.

Memoria di famiglia e storia del regno in un codice di casa Speciale conservato a Besançon

COLLETTA, PIETRO
2013

Abstract

Il ms. 675 della Bibliothèque d’étude et de conservation di Besançon è una testimonianza emblematica della cultura storiografica della Sicilia della metà del Quattrocento, in quanto si configura come una collezione di testi di diversa datazione, raccolti per costituire una storia completa della monarchia siciliana. È appartenuto ad una famiglia eminente, quella degli Speciale, proveniente dal ceto burocratico-amministrativo, cioè da quell’élite urbana che svolgeva i suoi incarichi e costruiva le sue fortune tra città e Corte, e che aveva nel potere monarchico l’interlocutore e il punto di riferimento costante. Per questa ragione il codice è al contempo testimone significativo e strumento di trasmissione di una memoria familiare, che finisce con l’identificarsi con la storia della monarchia. The ms. 675 of the Bibliothèque d’étude et de conservation of Besançon is an emblematic testimony of the historiographic culture of the mid-fifteenth century in Sicily, because it appears as a collection of texts of different dating, united to constitute a complete history of the Sicilian monarchy. It belonged to the aristocratic family of Speciale, coming from the bureaucratic-administrative class, which is the urban elite that carried out his duties and built its fortunes between the cities and the Court, and that had his interlocutor and his constant reference point in the monarchical power. For this reason, the manuscript is also testimony and significant instrument for the transmission of a family memory, which identifies itself with the history of the monarchy.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11387/42932
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact