«Il luogo dello spirito nella vita della mente». La cappella di Eero Saarinen al MIT