L‟obiettivo di questo lavoro è quello di sviluppare in questa sede delle riflessioni sull‟evoluzione dei nomadismi di ultima generazione e sulle caratteristiche assunte dalle relazioni sociali dentro la Rete in rapporto alla costruzione del proprio profilo online o identità virtuale. Dentro questo contenitore alternativo l‟individuo realizza la propria appartenenza comunitaria riconoscendosi in valori e condividendo sub-culture. La transizione dalla modernità alla post-modernità ha posto in evidenza l‟evoluzione degli effetti della globalizzazione e della rivoluzione tecnologica sui cambiamenti significativi nello stile di vita e nei consumi di esperienze dell‟individuo stesso e ancora nella costruzione sia dei legami sociali che della propria identità. Gli spostamenti che contraddistinguono l‟attuale società denotano l‟esistenza di particolari tipologie migratorie che si verificano in ambiente virtuale. La galassia Internet è sempre più frequentemente utilizzata da parte di ampie categorie sociali che, per motivi di lavoro o di consumo di tempo libero, si trovano costantemente online. Il frequentare le home page e i siti o le chat e i numerosi social network, che affollano il nuovo milieu, sottolinea l‟emergere di nuove tendenze che confluiscono in modalità inedite di spostamento che caratterizzano l‟epoca della globalizzazione, dove la vita dell‟individuo risulta al confine tra la dimensione offline e quella onlineI nomadismi online rappresentano oggi un costume sociale, possono essere considerati dei paradigmi interpretativi che permettono di comprendere i mutamenti più significativi che attraversano la società e infine fare un focus dettagliato sulla creazione di sistemi alternativi di socialità e sui percorsi di costruzione dell‟identità virtuale che si realizza dall‟incontro interculturale che impone, a individui e a gruppi, di ripensare e ridefinire la propria identità offline. Che tipo di legame sociale è quello che si forma dentro la Rete virtuale? Quale tipologia di socialità emerge e quali frequentazioni l‟individuo riesce a realizzare in questo nuovo contenitore rappresentato da Internet? Fino a che punto si può parlare di libertà dell‟individuo che sceglie di connettersi con i tantissimi network e con i profili che caratterizzano questo nuovo ambiente? Stare connessi in Rete celando la propria identità fisica dietro un profilo o più profili è una tendenza o può essere considerato un costume? A partire da questi interrogativi tenterò di sviluppare alcune riflessioni su un argomento tanto delicato quanto attuale che coinvolge tutte le categorie sociali della società contemporanea.

NOMADISMI ONLINE. LA SOCIALITA IN RETE.NUOVA MODA?

TALLARITA, LOREDANA
2008

Abstract

L‟obiettivo di questo lavoro è quello di sviluppare in questa sede delle riflessioni sull‟evoluzione dei nomadismi di ultima generazione e sulle caratteristiche assunte dalle relazioni sociali dentro la Rete in rapporto alla costruzione del proprio profilo online o identità virtuale. Dentro questo contenitore alternativo l‟individuo realizza la propria appartenenza comunitaria riconoscendosi in valori e condividendo sub-culture. La transizione dalla modernità alla post-modernità ha posto in evidenza l‟evoluzione degli effetti della globalizzazione e della rivoluzione tecnologica sui cambiamenti significativi nello stile di vita e nei consumi di esperienze dell‟individuo stesso e ancora nella costruzione sia dei legami sociali che della propria identità. Gli spostamenti che contraddistinguono l‟attuale società denotano l‟esistenza di particolari tipologie migratorie che si verificano in ambiente virtuale. La galassia Internet è sempre più frequentemente utilizzata da parte di ampie categorie sociali che, per motivi di lavoro o di consumo di tempo libero, si trovano costantemente online. Il frequentare le home page e i siti o le chat e i numerosi social network, che affollano il nuovo milieu, sottolinea l‟emergere di nuove tendenze che confluiscono in modalità inedite di spostamento che caratterizzano l‟epoca della globalizzazione, dove la vita dell‟individuo risulta al confine tra la dimensione offline e quella onlineI nomadismi online rappresentano oggi un costume sociale, possono essere considerati dei paradigmi interpretativi che permettono di comprendere i mutamenti più significativi che attraversano la società e infine fare un focus dettagliato sulla creazione di sistemi alternativi di socialità e sui percorsi di costruzione dell‟identità virtuale che si realizza dall‟incontro interculturale che impone, a individui e a gruppi, di ripensare e ridefinire la propria identità offline. Che tipo di legame sociale è quello che si forma dentro la Rete virtuale? Quale tipologia di socialità emerge e quali frequentazioni l‟individuo riesce a realizzare in questo nuovo contenitore rappresentato da Internet? Fino a che punto si può parlare di libertà dell‟individuo che sceglie di connettersi con i tantissimi network e con i profili che caratterizzano questo nuovo ambiente? Stare connessi in Rete celando la propria identità fisica dietro un profilo o più profili è una tendenza o può essere considerato un costume? A partire da questi interrogativi tenterò di sviluppare alcune riflessioni su un argomento tanto delicato quanto attuale che coinvolge tutte le categorie sociali della società contemporanea.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11387/6442
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact