L’elaborato nasce dalla visione olistica della persona e della cura intesa come “prendersi cura” in questo caso di un bambino cosiddetto difficile com’è un bimbo affetto da deficit encefalici neonatali (comunemente intesi anche come “paralisi cerebrali infantili” (PCI). È necessario sin dall’inizio soffermarsi sui termini “cura” e “prendersi cura di”. Essi, presuppongono un intreccio fra l’intervento pedagogico-clinico o educativo e l’intervento riabilitativo: quest’ultimo visto in una visione non più segmentaria o parziale (riabilito un arto, recupero una funzione perduta), ma globale, da effettuare anche in caso di prognosi non completamente favorevole. L’importanza dell’intervento preventivo quindi è un altro concetto fondamentale da inculcare ai genitori, intervento preventivo che mediante riabilitazione può portare a miglioramento anche quando la guarigione è impossibile. Un educatore che padroneggi anche le problematiche sanitarie, oltre che sostenere il crollo psicologico dei genitori dovrebbe saper anche segnalare le misure di prevenzione possibili.

Sviluppo motorio e trattamento educativo - riabilitativo nel deficit encefalico neonatale, Biblos, Buenos , Agosto 2009

LO PICCOLO, Alessandra
2009

Abstract

L’elaborato nasce dalla visione olistica della persona e della cura intesa come “prendersi cura” in questo caso di un bambino cosiddetto difficile com’è un bimbo affetto da deficit encefalici neonatali (comunemente intesi anche come “paralisi cerebrali infantili” (PCI). È necessario sin dall’inizio soffermarsi sui termini “cura” e “prendersi cura di”. Essi, presuppongono un intreccio fra l’intervento pedagogico-clinico o educativo e l’intervento riabilitativo: quest’ultimo visto in una visione non più segmentaria o parziale (riabilito un arto, recupero una funzione perduta), ma globale, da effettuare anche in caso di prognosi non completamente favorevole. L’importanza dell’intervento preventivo quindi è un altro concetto fondamentale da inculcare ai genitori, intervento preventivo che mediante riabilitazione può portare a miglioramento anche quando la guarigione è impossibile. Un educatore che padroneggi anche le problematiche sanitarie, oltre che sostenere il crollo psicologico dei genitori dovrebbe saper anche segnalare le misure di prevenzione possibili.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11387/7621
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact