Identità d'autore, gender e filologia: Il caso Willy/Colette/Claudine