La Corte costituzionale, con la sentenza n.114 del 31 maggio 2018, ha recentemente dichiarato incostituzionale l'articolo 57 del DPR n.602 del 1973. In questo modo è stato colmato un vuoto normativo che penalizzava i contribuenti in caso di esecuzione forzata delle imposte. L'articolo 57, primo paragrafo, ha dimostrato infatti che le opposizioni che si riferivano all'articolo 615 del c.p.c. non erano considerate ammissibili nei confronti delle decisioni relative agli atti di esecuzione forzata del pagamento dei tributi, penalizzando così il diritto di difesa del contribuente.

Illegittimità costituzionale dell 'articolo 57, comma primo, lett. a), del d.P.R. n. 602 del 1973: commento breve alla sentenza della Corte Costituzionale n. 114 del 31 maggio 2018.

ANDREA PURPURA
2018

Abstract

La Corte costituzionale, con la sentenza n.114 del 31 maggio 2018, ha recentemente dichiarato incostituzionale l'articolo 57 del DPR n.602 del 1973. In questo modo è stato colmato un vuoto normativo che penalizzava i contribuenti in caso di esecuzione forzata delle imposte. L'articolo 57, primo paragrafo, ha dimostrato infatti che le opposizioni che si riferivano all'articolo 615 del c.p.c. non erano considerate ammissibili nei confronti delle decisioni relative agli atti di esecuzione forzata del pagamento dei tributi, penalizzando così il diritto di difesa del contribuente.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11387/135246
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact