Necessaria la prova della presenza occasionale per contestare la notifica dell’atto a “persona di famiglia”.