La Corte di Giustizia dell’Unione Europea ha riconosciuto il diritto a detrarre l’imposta sul valore aggiunto relativa al versamento di un acconto anche in caso di mancata consegna del bene, ponendo tuttavia, quale unica e soltanto eventuale causa di indetraibilità dell’imposta de qua, la circostanza per la quale il potenziale acquirente non avesse, o non potesse non avere, contezza dell’incerta realizzabilità dell’operazione. ABBONATI ALLA RIVISTA

Ammissibile la detrazione IVA anche in caso di operazione non perfezionata

ANDREA PURPURA
2019

Abstract

La Corte di Giustizia dell’Unione Europea ha riconosciuto il diritto a detrarre l’imposta sul valore aggiunto relativa al versamento di un acconto anche in caso di mancata consegna del bene, ponendo tuttavia, quale unica e soltanto eventuale causa di indetraibilità dell’imposta de qua, la circostanza per la quale il potenziale acquirente non avesse, o non potesse non avere, contezza dell’incerta realizzabilità dell’operazione. ABBONATI ALLA RIVISTA
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11387/136440
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact