tutela cautelare specifica del contenzioso tributario prevista dall’art. 47, D.Lgs. n. 546/1992, essendo calibrata sulla natura impugnatoria dello stesso, può, come nel caso di specie, non essere idonea a evitare il pregiudizio derivante dal tempo occorrente per far valere in via ordinaria il diritto dei contribuenti alla cancellazione delle ipoteche. Tale vuoto di tutela cautelare può essere colmato solo col rinvio generale alle norme del Codice di procedura civile previsto dall’art. 1, comma 2, D.Lgs. n. 546/1992, non ravvisandosi alcuna incompatibilità tra il contenzioso tributario e la tutela cautelare innominata prevista dall’art. 700 c.p.c.

Ammissibile il ricorso ex. Art. 700 c.p.c. proposto per la cancellazione d'ipoteca nel giudizio cautelare tributario

ANDREA PURPURA
2018

Abstract

tutela cautelare specifica del contenzioso tributario prevista dall’art. 47, D.Lgs. n. 546/1992, essendo calibrata sulla natura impugnatoria dello stesso, può, come nel caso di specie, non essere idonea a evitare il pregiudizio derivante dal tempo occorrente per far valere in via ordinaria il diritto dei contribuenti alla cancellazione delle ipoteche. Tale vuoto di tutela cautelare può essere colmato solo col rinvio generale alle norme del Codice di procedura civile previsto dall’art. 1, comma 2, D.Lgs. n. 546/1992, non ravvisandosi alcuna incompatibilità tra il contenzioso tributario e la tutela cautelare innominata prevista dall’art. 700 c.p.c.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11387/136441
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact