Considerazioni sulla sentenza della Corte di giustizia del 27 novembre 2012 (Causa C-566/10)